SERIE C (GARA DEL 25/01)

Eldis Volley Labico – Volley 4 Us 3 – 0
(Parziali : 27/25 – 25/20 – 25/17)

La vittoria auspicata e da pronostico è arrivata contro la giovane Volley 4 Us, ma non è stata una partita semplice come il conclusivo 3-0 lascerebbe pensare.

Nel primo parziale (chiuso ai vantaggi) infatti le due squadre hanno giocato di fioretto e astuzia, complice il fatto che molte delle protagoniste si conoscevano grazie ad incroci di percorsi del passato recente che spesso mette di fronte gli ex dello spogliatoio.

Anche il secondo set è combattuto, con Labico che si ritrova ad inseguire per poi assestare la zampata di esperienza e portarsi sul 2-0. Nel terzo la resistenza degli ospiti è definitivamente fiaccata e finalmente la nostra formazione può aggiudicarsi il match limitandosi a controllare.

Adesso nella classifica ci sono cinque squadre in cinque punti dal terzo al settimo posto e Labico che occupa la quinta piazza se ne ritrova due sopra e due a seguire ad una incollatura, il che significa che la corsa ai play-off è apertissima.

Il prossimo turno sarà il primo di ritorno, che vedrà Labico affrontare in casa Ostia. All’andata fu 3-0 per quest’ultimi, ora secondi a 36 punti a dimostrazione del loro valore. Comunque vada la sensazione è di potersela giocare impegnando gli ospiti certamente più che alla prima di campionato del 2019.

---------------------------------------------------

Un altro tie-break per la rappresentativa di Seconda Divisione, stavolta con esito negativo al PalaCiocci opposta al Jolly Volley che rimane indietro in classifica ma riduce il distacco nei nostri confronti grazie ai due punti conquistati.

Per Labico rimane il punto conquistato nelle ultime due gare e i quattro nelle due precedenti con altrettanti tie-break vinti. Pochi per una media play-off, a dimostrazione di un organico in flessione di rendimento, quando invece dovrebbe aver trovato intesa e meccanismi di gioco rispetto ai primi turni di campionato.

Il sesto posto con 12 punti per ora non è preoccupante in quanto lontano dalla zona retrocessione, ma neanche entusiasmante per i punti persi per strada, le troppe fasi a vuoto e gli errori gratuiti che si ripetono puntuali ad ogni gara. Se non cresce il rendimento nel girone di ritorno sarà il caso di guardarsi anche dietro nella classifica.

Anche quest’ultima è stata infatti un festival di battute sbagliate nei momenti topici del match, interi giri di ricezioni sciagurate e palle regalate in attacco che hanno permesso ad un avversario non irresistibile di rimanere in corsa e portare a casa il 3-2 a proprio favore, pur non incantando e sprecando parecchio a sua volta.

La prossima trasferta contro Roma 7, che ci precede con una lunghezza in più, sarà di nuovo un test importante per delineare se il percorso futuro della nostra squadra possa essere verso l’alto o viceversa.